BRUTTE FOTO GENERANO BRUTTE SENSAZIONI

0' di lettura

Chi cerca un immobile da acquistare, o da prendere in affitto, prima di tutto consulta il web.
Qui si apre la vasta giungla degli annunci immobiliari, con la più disparata qualità di immagini.
Un concetto basilare è che nessuno viene attratto da foto fatte al volo col cellulare o da immagini che hanno come unico soggetto un armadio o un angolo cottura.

Le foto dovrebbero attrarre e incuriosire prima ancora della descrizione dell’immobile.

Belle immagini inducono belle sensazioni, brutte immagini fanno perdere occasioni di visita e danno la percezione che chi le ha caricate online sottovaluti il potere della comunicazione.
Riuscire a vendere un appartamento, una villa o un casale di campagna, è soltanto l’ultimo faticoso step di una sequenza di azioni di marketing immobiliare che necessitano di attenzione e professionalità. Attraverso le immagini dovremmo suscitare un’emozione positiva in chi osserva; non importa che inducano necessariamente il colpo di fulmine, importa però che il potenziale acquirente sia incuriosito tanto da chiedere di poter visionare l’immobile.